#DEVOTIO2022     IT | EN
Patrocini
Coordinamento culturale
Media partner
Temporary sponsor
Event partner
  • Aggiornamento ufficiale: DEVOTIO CAMBIA DATA

    In seguito all'emergenza sanitaria della diffusione del Covid-19 informiamo che DEVOTIO è stata posticipata al 13/15 febbraio 2022... Leggi l'informativa completa
Stampa

Comunicati Stampa

11-10-2017

Comunicato Stampa
“DEVOTIO”: 11 OTTOBRE, LA LITURGIA DELLE ESEQUIE E LA CREMAZIONE, L’IMPORTANZA DI COMUNICARE ARTE E ICONOGRAFIA

Due convegni su temi importanti di attualità e di cultura

BOLOGNA, 8 - 11 OTTOBRE 2017 – QUARTIERE FIERISTICO DI BOLOGNA-PAD.33

Il tema “I cinque sensi nella liturgia” caratterizza la prima edizione di Devotio, Esposizione di prodotti e servizi per il mondo religioso, dall’ 8 all’11 ottobre 2017, presso il Quartiere Fieristico di Bologna, Padiglione 33. Tutto questo coinvolge anche temi di attualità come quello delle chiese cimiteriali e la liturgia delle esequie, e una riflessione culturale su come comunicare arte e iconografia.

Gli incontri di mercoledì 11 ottobre, allo Spazio Arena del pad. 33, partono con il convegno “Chiese cimiteriali e liturgia delle esequie nella pratica di cremazione dei defunti”, dalle 10.00 alle 13.00.  La diffusione della pratica di cremazione dei defunti, ora accolta anche dalla Chiesa Cattolica, richiede un approfondimento sui significati propri delle esequie sia dal punto di vista antropologico che rituale. Quali segni e simboli sono sempre stati associati alle esequie dei defunti? Quali i significati cristiani attraverso cui comprendere le recenti norme canoniche emanate dalla Chiesa in merito alla pratica di cremazione dei defunti?

In quest’ottica possono essere valutati i progetti messi in atto dalle diocesi tedesche dove il recupero di alcune chiese totalmente o parzialmente dismesse al culto è stato operato predisponendo allestimenti cimiteriali di grande efficacia simbolica per la custodia delle ceneri dei defunti. Modera Luca Tentori, giornalista di Avvenire e Radio Vaticana. “Significati antropologici del trattamento dei defunti: morte e riti funerari nella preistoria e nell’antichità” è l’argomento affrontato da don Fiorenzo Facchini, professore emerito di Antropologia presso l’Università di Bologna.

Il tema della custodia del corpo nell’ottica cristiana è trattato negli interventi “L’ultima Pasqua del cristiano: significato delle esequie e della sepoltura” e “Tradizione della sepoltura e pratica della cremazione: l’attuale normativa canonica” affrontati da don Amilcare Zuffi, direttore Ufficio Liturgico Diocesi di Bologna, segretario Commissione Regionale Emilia-Romagna per la Liturgia. L’aspetto della rimozione della morte nella società contemporanea è ben spiegato da Claudia Manenti, architetto, direttore Centro studi per l’architettura sacra - Fondazione Lercaro, con l’intervento “Rimozione della morte e luoghi della memoria”; mentre in un secondo intervento affronta un esempio concreto del Nord Europa nella ”Sepoltura delle ceneri e liturgia battesimale nelle chiese cimiteriali della Germania”.

Si continua dalle 14.00 con un argomento d’interesse anche per il giornalisti a cui sono riconosciuti i crediti formativi dall’Ordine dei Giornalisti con il convegno “Comunicare l’arte. Liturgia e iconografia”. Da sempre, nella tradizione cristiana, l’arte e la liturgia formano un binomio inscindibile: al tempo stesso raccontano e annunciano attraverso la bellezza delle opere artistiche il percorso spirituale del Vangelo. A partire da queste riflessioni nascono una serie di interrogativi sulla liturgia, sull’arte nella Chiesa e sull’annuncio della fede nel mondo odierno.

Modera Giovanni Gardini, docente di iconografia cristiana ISSR S. Apollinare di Forlì e A. Marvelli di Rimini, che affronta nella sua relazione il tema ”Arte e liturgia, alcune prospettive”.

“Arte e rito. Due mondi molto vicini” e “Valorizzare l’arte nell’annuncio Alcune esperienze nella Diocesi di Modena-Nonantola” sono stati punti interessanti affrontati da don Luca Palazzi, direttore Ufficio Catechistico Diocesi di Modena-Nonantola.

Luigi Codemo, direttore GASC - Galleria d’Arte Sacra dei Contemporanei, ha spiegato “Comunicare il Vangelo attraverso l’arte nelle chiese: percorso per un’esperienza trasformativa” e “Comunicare il Vangelo attraverso l’arte nel museo. L’esperienza della GASC - Galleria d’Arte Sacra dei Contemporanei”.

Marco Tibaldi, direttore ISSR Santi Vitale e Agricola, Diocesi di Bologna ha tenuto in intervento su “Parlare per simboli ieri e oggi. Introduzione al linguaggio della liturgia”.

Ulteriori informazioni sul sito www.devotio.it, dove è possibile consultare il programma in continuo aggiornamento, l’elenco espositori, scaricare il biglietto omaggio e registrarsi ai convegni.

Per informazioni:

Ufficio stampa Devotio

press@devotio.it

Tel. +39 0542 641731

DEVOTIO, Esposizione di prodotti e servizi per il mondo religioso è organizzata da OFFICINA EVENTI srls



Scarica il comunicato stampa