#DEVOTIO2022     IT | EN
Patrocini
Coordinamento culturale
Media partner
Temporary sponsor
Event partner
  • Aggiornamento ufficiale: DEVOTIO CAMBIA DATA

    In seguito all'emergenza sanitaria della diffusione del Covid-19 informiamo che DEVOTIO è stata posticipata al 13/15 febbraio 2022... Leggi l'informativa completa
Stampa

Comunicati Stampa

10-10-2017

Comunicato Stampa
“DEVOTIO”: NEL CUORE DELL' ARTE SACRA E DEI PARAMENTI ARTISTICI

Un viaggio tra gli espositori 2

“DEVOTIO”: NEL CUORE DELL’ ARTE SACRA E DEI PARAMENTI ARTISTICI

BOLOGNA, 8 - 11 OTTOBRE 2017 – QUARTIERE FIERIISTICO DI BOLOGNA-PAD.33

Un percorso nel cuore del arte sacra tra gli espositori di Devotio, Esposizione di prodotti e servizi per il mondo religioso, dall’ 8 all’11 ottobre 2017, presso il Quartiere Fieristico di Bologna, Padiglione 33.

La scultura in legno per arte sacra è ben rappresentata da una serie di artisti provenienti dal Alto Adige, che lavorano sia in ambito di arte sacra che di arte contemporanea.

Filip Moroder Doss è un artista di Ortisei che ha reinterpretato in modo contemporaneo la tradizione della scultura in legno propria del Alto Adige, facendo dello sguardo sul infinito parte della sua poetica. Forme fluide, superfici luminose, l’artista lavora facendo dialogare le sue sculture con la chiesa stessa. Lavora in sinergia con architetti e pittori in molti lavori di progettazione del habitat liturgico degli edifici di culto. Si muove dall’arte sacra a quella contemporanea. Ha ricevuto riconoscimenti in Italia e a livello internazionale. E’ stato vincitore del concorso per la realizzazione della scultura di un Cristo al santuario di Nostra Signora di Fatima in Portogallo in occasione del centenario delle apparizioni della Madonna: la sua scultura che è ora nel santuario è di bronzo laminata in oro, alta più di due metri e rappresenta il Cristo della redenzione. Nella zona di Bologna si possono trovare sue opere nella chiesa di San Biagio a Casalecchio di Reno e nella parrocchia Maria Goretti di Bologna. Recentemente sta lavorando anche a un progetto che unisce scultura con le vetrate insieme ad un altro artista. Il suo sito è www.filipmoroderdoss.com

Diego Deiana vive e lavora a S. Cristina in Val Gardena. Nato come pittore d’arte e doratore, le sue opere sono iconografie sacre realizzate su combinazione di legno antico di 400 anni e cirmolo, con impiego di oro zecchino 23 carati, pigmenti e colori acrilici. Crea opere dallo stile semplice e essenziale che vogliono essere un collegamento con la natura. Le venature del legno antico imprimono in modo naturale una texture unica al opera che l’artista ricerca e sceglie con cura intersecandole nel contesto del quadro e della doratura. Il suo sito è www.diego.deiana.lvh.it

Jonas Pitscheider di Ortisei appartiene a una famiglia storica di scultori del legno. Lavora producendo opere scultoree anche in pietra e bronzo.  Il suo sito è www.jonaspitscheider.com

Ferdinand Stuflesser di Filip e Robert Stuflesser è una realtà che nasce a Ortisei già nel 1875 a opera di Ferdinad Stuflesser I. Già all’epoca lavoravano dall’Italia all’Europa. I laboratori nati oltre 140 anni fa, si sono fregiati del titolo di “fornitori pontifici” fin dal assegnazione di Papa Pio X. Lo studio porta avanti una tradizione antica di scultura ed è stato premiato nel mondo e a diverse fiere internazionali. Lavora con varie realtà internazionali dagli Stati Uniti all’Australia. Realizzano opere in legno, bronzo e marmo e si occupano anche di restauri. Il loro sito è www.stuflesser.com

Demetz Art Studio è sempre di Ortisei e si tramanda la cultura della scultura lignea per il mondo religioso di padre in figlio. Fondata nel 1872 la ditta impiega, a tempo pieno, mediamente 35 artisti tra scultori, pittori, doratori, falegnami. Per conoscerli meglio www.demetz.com

Angela Tripi dalla Sicilia ci fa fare un balzo nella scultura di figure di argilla-terracotta modellate a mano e rivestite di stoffa con i personaggi del Presepe che rispecchiano il mondo e l’epoca precisa in cui Gesù è nato. Dai presepi alla via crucis Angela Tripi racconta l’arte sacra e la storia del Vangelo da 35 anni anche con quadri-scultura. Ha scritto un libro con immagini significative delle sue opere negli anni intitolato “Il mio presepe” (Carlo Saladino Editore – Palermo). Sta finendo un grosso lavoro per un museo in Spagna in Andalusia. Il suoi siti sono www.tripi.it  e www.angelatripi.it

I paramenti sacri e i vestiti per la liturgia non sono semplicemente degli abiti, ma una tela fondamentale in cui, come su un quadro, prende forma l’arte sacra.

Atelier Sirio di Bergamo opera facendo una grande ricerca sul tessuto e sui materiali fatti principalmente a telaio. Dal 1995 si caratterizzano per una ricerca artistica sulla “nobile semplicità”, dalle casule ai piviali, dalle stole alle mitrie e dalmatiche.  Si occupano anche di restauro di antichi tessuti di arte sacra. Portano a Devotio la mostra itinerante “L’abito liturgico è un compito” con esempi di casule realizzate in collaborazione con architetti, artisti e designer. Partita da Milano nel 2015 alla Chiesa di San Raffaele, la mostra sta girando da due anni in tante città del Paese. Nel 2017 ha toccato le città di Aosta, Matera, Molfetta, Bologna (Basilica di San Giacomo Maggiore), Catania, Cremona, Palermo. Maggiori info nel aerea eventi del sito www.ateliersirio.it

Pietrobon Bruno arredi sacri è una azienda di Treviso che ha fatto un lavoro di analisi e ricerca sulla veste liturgica, fin dalla prima metà del Novecento. Tutto nasce nel 1939 quando Bruno Pietrobon si trasferisce con la famiglia nel centro di Treviso e fonda un laboratorio di vesti liturgiche e arredi sacri. Nella loro riflessione sulla casula e le vesti liturgiche considerano fondamentale la conoscenza teologica e antropologica nella progettazione dei paramenti. Nei decenni la loro produzione è diventata famosa e lavorano su tutto il territorio nazionale e in molti Paesi dell’Europa e Stati Uniti. Hanno visto indossare le loro vesti liturgiche anche da Papa Giovanni Paolo II e da Papa Benedetto XVI. A Devotio portano come novità delle casule, non ancora presenti in catalogo, in sallia di pura lana caratterizzate da disegni di natura geometrica, dalla leggerezza e morbidezza al tatto. In un ottica di semplicità e cura del design. Il loro sito è www.pietrobon.it

Baricentro è una realtà di Cantarana di Cona (VE) è una realtà che ha fatto della filosofia della naturalità del creato e l’attenzione al ambiente la sua caratteristica per la realizzazione di vesti e ricami in materiale biotessile per la realizzazione di prodotti biologici, con la garanzia della certificazione ICEA. Dalla casula per il sacerdote, alla tovaglia per l’altare fino alle vesti per il battesimo e la prima comunione e per le particolari celebrazioni liturgiche che abbiano una linea guida di bellezza essenziale e di attenzione al creato.

Ulteriori informazioni sul sito www.devotio.it, dove è possibile consultare il programma in continuo aggiornamento, l’elenco espositori, scaricare il biglietto omaggio e registrarsi ai convegni.

Per informazioni:

Ufficio stampa Devotio

press@devotio.it

Tel. +39 0542 641731

DEVOTIO, Esposizione di prodotti e servizi per il mondo religioso è organizzata da OFFICINA EVENTI srls



Scarica il comunicato stampa