IT | EN
Patrocini
Coordinamento culturale
Media partner
Temporary sponsor
Sponsor tecnico
Event partner
La Fiera

Bologna

Si dice che neanche i bolognesi sappiano quant'è bella la loro città. La verità è che lo sanno benissimo, e che Bologna ha una alchimia magica.

Bologna è prima di tutto città universitaria: tra le sue strade, i suoi vicoli, i suoi portici si respira un'aria giovanile in continuo fermento culturale. Salaborsa, bellissima biblioteca civica multimediale, e gli innumerevoli caffè e ristoranti sotto i portici sono tra i punti d'incontro preferiti dai bolognesi. È proprio in questi luoghi di ritrovo che si tocca con mano lo spirito di cordialità e accoglienza di Bologna e soprattutto si scopre la grande tradizione culinaria di questa splendida città.

Al centro del paese più bello del mondo

Nel cuore dell'Italia e dell'Europa, capoluogo di provincia e della regione Emilia Romagna, Bologna è situata tra le montagne dell'Appennino tosco-emiliano e la Pianura Padana. Punto d’incontro tra nord e sud, tra est e ovest, da Bologna si raggiungono facilmente le principali città italiane ed europee.

Bologna città contemporanea, d'arte, di cultura

Città d’arte, cultura e commercio con un'efficiente struttura fieristica e una rinomata tradizione manifatturiera e motoristica, Bologna è nota per i quasi 40 km di portici, i più lunghi del mondo.
Chiamata anche la “Dotta”, per via della sua antica Università, e la “Grassa” per la sua gastronomia, la città si fregia del titolo "Città creativa della Musica UNESCO" e vanta un centro storico medievale tra i più estesi e meglio conservati d’Europa, brulicante di locali, osterie, teatri e botteghe.
Patria di grandi artisti tra cui Giorgio Morandi, Guido Reni, i Carracci, Guercino, Aspertini, il suo fascino ha catturato anche personaggi illustri come Mozart, Carducci, Dante, Rossini e il Nobel per la Fisica, Guglielmo Marconi.

I simboli di Bologna

Le chiese

Le chiese di Bologna sono tutte ricchissime di arte e storia. La Basilica di San Petronio custodisce al suo interno la meridiana più grande al mondo. La Basilica di Santo Stefano è in un complesso di edifici sacri, conosciuto come "Sette Chiese" o “Santa Gerusalemme”. La Basilica di San Domenico è una delle chiese bolognesi più ricche di storia d'arte. Il Santuario di San Luca è alla Beata Vergine di S. Luca e confortante approdo visivo per i bolognesi che rientrano in città.

I portici

Fra i simboli più importanti di Bologna i suoi caratteristici portici, ovvero dei camminamenti coperti che uniscono strade, torri e palazzi e che solo nel centro raggiungono la lunghezza complessiva di circa 38 kilometri. Costruiti durante un lungo arco di tempo che va dall’XI al XX secolo, i portici di Bologna sono considerati un patrimonio di ‘eccezionale valore universale’ per cui la città è stata candidata all’iscrizione al World Heritage List dell’UNESCO.

Le torri

Caratteristiche di Bologna sono anche le sue torri, che offrono ai turisti l’opportunità di ammirare dall’alto un meraviglioso panorama. Fra le più importanti, Torre di Garisenda e Torre degli Asinelli si trovano nel punto di ingresso in città dell’antica via Emilia e appartenevano a un complesso di un centinaio di torri medievali, di cui rimangono attualmente solo una ventina di esemplari.

I palazzi e gli edifici storici

Fra i palazzi e gli edifici storici c’è solo l’imbarazzo della scelta. Piazza Maggiore per esempio ne ospita tre: il primo è Palazzo del Podestà, fu la prima sede del governo cittadino. Il secondo, Palazzo Re Enzo, ospitò per circa ventitré anni il cosiddetto ‘re prigioniero’, re Enzo di Sardegna, figlio di Federico II. Infine, Palazzo Comunale o d’Accursio fu residenza degli Anziani, la massima magistratura di Governo del Comune, e oggi è sede del Municipio di Bologna.

Le piazze

Piazza Maggiore, semplicemente “la piazza” per i bolognesi. Piazza Nettuno, nata nel 1565 con il fine di dare risalto alla statua del Nettuno, simbolo del potere papale: come Nettuno domina le acque, così il Papa domina il mondo. Piazza Santo Stefano è uno dei luoghi più caratteristici della città e sebbene sia considerata prevalentemente una piazza, in realtà si tratta per lo più di uno slargo che si origina da Via Santo Stefano e che conduce al complesso monumentale che porta lo stesso nome.

Motor valley

Lungo la Via Emilia nascono e si affermano le grandi imprese meccaniche che hanno fatto la storia dei motori, da Ferrari a Maserati, da Ducati a Lamborghini. Una vera Mecca per gli appassionati.

A tavola

Bologna è sinonimo di enogastronomia. Mortadella, "ragù alla Bolognese", tortellini, lasagne, tagliatelle, bollito, certosino, sono solo alcuni dei prodotti che l’hanno resa famosa nel mondo insieme alle mitiche sfogline, i cui corsi di cucina sono frequentati da visitatori di ogni continente. Altrettanto noti sono i Vini DOC dei Colli Bolognesi, fra i quali il tipico Pignoletto.